6 Prossimi eventi

Ordina per

Fondazione Taormina Arte Sicilia presenta Autunno all’Odeon – Addabbanna, la forma del viaggio In occasione della riapertura dell’Odeon Romano di Taormina si terrà la rassegna di spettacoli e concerti ” Autunno all’Odeon” sul palco dal 21 settembre al 26 ottobre 2018. 19 OTTOBRE 2018 – Addabbanna, la forma del viaggio La sicilianità e la sicilitudine sono ancora al centro del programma “Autunno all’Odeon” con Addabanda, la forma del viaggio, un testo di Patrizia Veneziano Broccia che cura anche la regia e la coreografia, con Domenico Bravo, Anna Collisani, Viviana Lombardo, Federica Marullo. Uno spettacolo realizzato in collaborazione con Teatri Storici di Sicilia sull’identità siciliana, sulla metafora di un cambiamento necessario, una trasformazione. Addabbanna è un luogo imprecisato, temuto, desiderato, dove si è talmente nessuno da non avere né spazio, né identità. Per visitare il sito dell’organizzatore, clicca qui!

Fondazione Taormina Arte Sicilia presenta Autunno all’Odeon – Patres In occasione della riapertura dell’Odeon Romano di Taormina si terrà la rassegna di spettacoli e concerti ” Autunno all’Odeon” sul palco dal 21 settembre al 26 ottobre 2018. 20 OTTOBRE 2018 – Patres Il 20 ottobre si continua con il vincitore del premio Pradella lo spettacolo Patres di e per la regia di Saverio Tavano, con Dario Natale e Gianluca Vetromilo è la storia di un giovane Telemaco calabrese che attende da anni il ritorno di suo padre, attende sulla spiaggia e si rivolge al mare che lo accompagna e scandisce la lunga attesa. Telemaco dalla lunga attesa, non aspetta Godot, aspetta realmente qualcuno un padre. È il mare in questo caso che scandisce e accompagna l’attesa di questo figlio incapace di vedere come di andare, in attesa perenne di un padre che invece non è in grado di restare/tornare a casa, in una terra ostile. Per visitare il sito dell’organizzatore, clicca qui!

Teatro dei Tre Mestieri presenta Shots Venerdì 26 e sabato 27 ottobre per la stagione 2018/2019 del Teatro dei Tre Mestieri ” Radici per Restare”, andrà in scena lo spettacolo “Shots” liberamente ispirato dai racconti di Charles Bukowski, di e con Francesco Bernava e Alice Sgroi! Shots è il plurale di una parola inglese e, come molte parole inglesi, può avere diversi significati, diverse accezioni e può essere usata in molteplici situazioni. Shot, al singolare, può significare ipotesi, foto, sparo, ma è anche una parola utilizzata in un campo semantico molto familiare agli inglesi, che l’hanno creata, e non solo a loro. Shot è infatti un preciso tipo di bicchiere, piccolo e compatto, che si utilizza per bere liquori puri, non allungati con altre sostanze; è il bicchierino che, nelle serate passate nei locali o nelle discoteche, si beve tutto d’un fiato. Lo spettacolo vuole raccontare tre storie ad alta gradazione sessuale da vivere tutte d’un fiato, proprio come tre SHOTS, in cui l’amalgama tra sesso e ironia è l’ingrediente principale di questo miscuglio letterario: sono infatti tre storie, liberamente ispirate dai racconti di Charles Bukowski, che affrontano il rapporto uomo-donna con un comune obiettivo, quello di dilatarne il perimetro sensibile, il confine […]

Teatro Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto presenta Ficarra e Picone in Le Rane di Aristofane Martedì 6 novembre saliranno sul palco del Teatro Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto, Ficarra e Picone con lo Spettacolo “Le Rane” di Aristofane! Riuscire a far ridere con un testo di 2500 anni fa, il senso della scommessa è tutto qui. Prendere il testo di Aristofane, un vecchio pezzo d’argenteria teatrale, e lucidarlo fino a farlo splendere nuovamente, come se fosse appena forgiato. Per ottenere questo risultato, la prima condizione è disporre di una coppia di comici di assoluta eccellenza. Ficarra e Picone, dunque: il duo che negli ultimi vent’anni ha incarnato il più autentico talento nel campo dell’umorismo. L’autorevole regia di Giorgio Barberio Corsetti abbatte definitivamente il discutibile confine che separa lo spettacolo “alto” dallo spettacolo “basso”, un po’ come aveva fatto Pasolini con Totò per Uccellacci e uccellini. Le Rane, sfrondato dagli anacronismi, dimostra che per il genere comico può esistere una manifattura a lunga conservazione, che consenta di ridere anche oggi, e consapevolmente, di un testo classico. Dioniso, il dio del teatro, si reca nell’oltretomba per riportare alla vita Euripide. Ma questi è assorto in un furioso litigio con Eschilo per stabilire […]

Teatro dei Tre Mestieri presenta Novecento Venerdì 9 e sabato 10 novembre andrà in scena, sul palco del Teatro dei Tre Mestieri, lo spettacolo Novecento di A.Baricco! Novecento è la leggenda del pianista sull’oceano, è la storia di un’amicizia, la storia di un uomo che per tutta la vita è stato cullato dalle onde dell’oceano e dalle note del suo pianoforte, un uomo che è nato e vissuto su una nave, che non ha mai messo piede a terra, ma che conosce il mondo e la vita meglio di chiunque altro, attraverso gli occhi e le emozioni dei passeggeri che negli anni hanno viaggiato sul “Virginian”. Novecento è la dimostrazione che “Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia e qualcuno a cui raccontarla”. Il protagonista, trombettista e gande amico di Novecento sta pulendo e sistemando un locale alla fine di una serata musicale e il suono di una sirena di una nave, in lontananza, lo porta ad evocare la storia e a raccontarla. Regia ed Interpretazione: Francesco Biolchini Scene: Gianluca Amodio Costumi: Anna Coluccia Direzione Tecnica e Foto di Scena: Carmine Prestipino Luci e Fonica: DCS Service Organizzazione: Mariarosa Biginelli Produzione: Maneggiare con Cura Per visitare […]

Teatro dei Tre Mestieri presenta Il Cannolo di Calogero Venerdì 23 e sabato 24 novembre andrà in scena, sul palco del Teatro dei Tre Mestieri, lo spettacolo il Cannolo di Calogero di  e con Giorgio Rizzo, Marco Corrao e Marco leone Bartolo produzione Dum Tak Power! Il Cannolo di Calogero è uno spettacolo teatrale e musicale che racconta la storia di un uomo Siciliano che, per la fame di scoprire e la sete di vita, decide di andare al Nord nell’immediato dopo guerra. Racconta la sua via da morto con la saggezza di chi ha vissuto un vita: intensa di gioie, normali dolori e tante sorprese. Inconsapevole padre di cinque figli nati da avventure, Calogero quando faceva l’arrotino “latin lover” decide (per mantenere la famiglia) di fare quello che gli viene meglio, essere siciliano nel gusto, facendo Cannoli, che saranno la sua fortuna. Un finale a sorpresa che rimanda alle atmosfere Pirandelliane, il “cannolo di Calogero” è una commedia leggera che lascia uno spunto di riflessione, l’argomento dei migranti che fummo, e il modo di poter trovare un posto nel mondo con la determinazione e il piacere della scoperta. Una commedia musicata dalle musiche inedite di Marco Corrao, che insieme a Marco Leone […]